GLI ORGANI COSTITUZIONALI E LA DEMOCRAZIA

In considerazione della sempre più dilagante ignoranza in Italia, pare doveroso fare chiarezza su cosa siano gli organi costituzionali e come in essi si rispecchi la democrazia moderna. 
Si sente sempre più spesso la gente urlare "questo governo non è stato eletto dal popolo", tanto basta per capire la profonda lacuna giuridica che il popolo può vantare. Peggio ancora tutti quei casi dove il singolo urla "ho diritto", mentre nel più dei casi avrebbe al limite una mera facoltà, ma non voglio e non posso divagare.

 

SENZATETTO CHE RUBI IN STATO DI NECESSITA’ NON COMMETTE FURTO. 
Cassazione penale, sez. V, sentenza del 02/05/2016 n° 18248

Nella fattispecie, uno straniero (probabilmente clandestino) senza fissa dimora rubava in un supermercato generi di prima necessità (cibo) per un valore esiguo di euro 4 circa. Sorpreso dalla vigilanza dell’esercizio commerciale, veniva poi riconosciuto reo di furto, sebbene beneficiando di quanto disposto dall’art.62, 4 del Codice penale (l'avere, nei delitti contro il patrimonio, o che comunque offendono il patrimonio, cagionato alla persona offesa dal reato un danno patrimoniale di speciale tenuità ovvero, nei delitti determinati da motivi di lucro, l'avere agito per conseguire o l'avere comunque conseguito un lucro di speciale tenuità, quando anche l'evento dannoso e pericoloso sia di speciale tenuità). In sintesi avendo rubato solo 4 euro di cibo gli venivano riconosciute le attenuanti comuni.

 

I FATIDICI 240 METRI QUADRATI

In Italia la questione casa è una cosa molto sentita, in particolare quando si parli di prima casa. Nella maggior parte dei casi si parla di abitazioni che vanno dagli 80 ai 150 metri quadrati e che quindi si posizionano al di sotto dei radar del vorace fisco nostrano. Recentemente tuttavia la Cassazione si è trovata ad esprimersi sulla questione a seguito di un ricorso avverso il giudizio della CTR dell'Umbria.